L’Equilibrio di J. Nash ai tempi del COVID-19 Meglio Testare che morire in casa intrappolati

«Un gioco può essere descritto in termini di strategie, che i giocatori devono seguire nelle loro mosse: l’equilibrio c’è, quando nessuno riesce a migliorare in maniera unilaterale il proprio comportamento. Per cambiare, occorre agire insieme.»

Questo è quello che ci indica la matematica nel trovare le soluzioni al fine di risolvere varie problematiche, ove tutti i giocatori in campo voglio vincere a discapito di altri sacrificabili. Infatti questa situazione nella quale nessun ha interesse a cambiare strategia dominante: l’equilibrio di Nash rappresenta quindi la situazione ove in un gruppo, ogni componente fa ciò che è meglio per sé, cioè mira a massimizzare il proprio profitto a prescindere dalle scelte degli avversari, ma sappiamo che esistono altre combinazioni di strategie che conducono a migliorare il guadagno di alcuni senza ridurre il guadagno di nessuno, o addirittura, come accade nel caso del “il Dilemma del prigioniero” ad aumentare il guadagno di tutti. Ciò è possibile a condizione che si instauri una cooperazione tra i giocatori, vale a dire che tutti agiscano non col fine di ottenere il miglior risultato per sé, ma di ottenere il miglior risultato per il gruppo, e quindi, indirettamente, ottenendo un risultato migliore anche per sé.

L’analogia Matematica calza per il caso del COVID19 con l’antivirale AVIGAN, che non si vuole attivare, dando anche a tutti gli altri la possibilità di poterlo provare. Vi invito a vedere il video in fondo all’articolo.

Avigan, conosciuto anche come T-705, Favipiravir è farmaco antivirale sviluppato dalla Toyama Chemical del gruppo Fujifilm del Giappone con attività contro molti virus a RNA. Come tanti altri farmaci antivirali sperimentali T-1105 e T-1106, è un pyrazinecarboxamide derivato. Esso è attivo contro i virus influenzali, virus del Nilo occidentale, virus della febbre gialla, virus afta epizootica, nonché altri flavivirus, arenavirus, bunyaviruses e alphaviruses. Il meccanismo delle sue azioni è pensato per essere collegato alla inibizione selettiva di virus RNA-dipendente RNA polimerasi.

Questi antivirali sono stati approvati in Giappone per la deformazione plastica contro le pandemie influenzali.

Vi sono molti tipi d coronavirus: Essi virus avvolti con un genoma di RNA a filamento singolo a senso positivo e un nucleocapside di simmetria elicoidale, con dimensioni di circa 27 a 34 kilobasi, il più grande tra i virus RNA conosciuti, visibile solo con il microspopio elettronico. Il nome coronavirus deriva dalla corona latina, che significa “corona” o “aureola”, che si riferisce all’aspetto caratteristico che ricorda una corona solare attorno ai virioni (particelle virali).

Malattie virus Ebola

Il farmaco sembra essere efficace anche per la malattia da virus Ebola, ma la sua efficacia contro l’infezione Ebola umana, dimostrazione avviata nel Guéckédou , Guinea, nel mese di dicembre 2014. I risultati di questo studio clinico sono stati presentati nel mese di febbraio durante l’annuale Conferenza sui Retrovirus e le infezioni opportunistiche (CROI) 2016 di Daouda Sissoko e pubblicato il 1 Marzo 2016 PLoS Medicine.

Nel febbraio 2020, AVIGAN o Favipiravir veniva studiato in Cina per il trattamento sperimentale della malattia emergente COVID-19. Il 17 marzo, i funzionari cinesi hanno suggerito che il farmaco era stato efficace nel trattamento di COVID a Wuhan e Shenzhen.

In conclusione siamo pedine che vengono spostate a cavallo di eventi reali infettivi invernali, per incrementare l’interessi di alcuni, anche se gli altri muoiono.

Ogni anziano che muore è una pensione in meno da pagare è il caso di citare la locuzione latina Mors tua vita mea, che significa morte tua, vita mia. Al di là del tono drammatico, la parte letterale viene usata all’interno di una competizione o nel tentativo di raggiungere un traguardo ove ci può essere un solo vincitore. In pratica il fallimento di uno costituisce il requisito indispensabile per il successo di un altro. Viene comunemente utilizzata per descrivere in modo efficace un comportamento a carattere opportunistico.   

Questa è la storia del passato che continua a ripresentarsi come i corsi e ricorsi storici.

Luigi Barone*

*Giornalista scientifico specializzato in Naturopata – Tossicità Eco-ambientali e alimentazione – Erboristeria e fitoterapia – Psicologia sociale – Attività motorie – Scienze turistiche © riproduzione vietata

Cari Sindaci svegliatevi, anche voi siete in pericolo. Governatori fate arrivare questi farmaci antivirali all’istante, che hanno dimostrato una buona efficacia, in guerra con emergenze come queste non c’è spazio per la burocrazia o per l’interesse economico di pochi, noi siamo contro il MES, basta con soldi presi a prestito, da ritornare con gli interessi all’Europa (banche private), tramutate poi in più tasse, noi cittadini senza lavoro e senza più negozi dovremmo sempre ed ancora pagare. Stampiamo soldi da soli, riapriamo la zecca dello Stato.

Ogni persona che muore sarà sulla vostra coscienza, non perde altro tempo, noi siamo stati intrappolati in casa non possiamo più aiutarvi, applicate la matematica ove ogni giocatore avrà la sua parte di guadagno.