Avvocato – procedure di divorzio

Avvocato – procedure di divorzio

 

Che ruolo ha l’avvocato in una procedura di divorzio?

Senza dubbio ricopre un ruolo fondamentale. Innanzitutto in questo frangente l’avvocato diventa una specie di consigliere in quanto prima di dare l’avvio alla procedura, deve ascoltare chi intende separarsi ed in base alle sue richieste, deve spiegarne i pro ed i contro, i vari inconvenienti e le conseguenze.Una volta che l’avvocato ha deciso la linea difensiva più efficace da adottare, egli difenderà il suo cliente ed i diritti dello stesso in tribunale. Se l’avvocato in questione non dovesse risiedere nella città ove verrà svolta la procedura egli sarà costretto ad utilizzare un tramite, vale a dire un altro legale che però abiti in quella precisa città.
Esistono però due tipi di divorzio: la separazione giudiziale e quella consensuale.Nel primo caso l’avvocato diventa praticamente indispensabile perchè per concludere il divorzio occorrerà intraprendere un vero e proprio processo.Nel secondo caso invece ricorrere ad un avvocato diventa facoltativo in quanto i due coniugi sono perfettamente d’accordo sulla decisione di separarsi e dunque decideranno di loro pugno l’affidamento dei figli, della casa coniugale, del mantenimento ecc.
In qualunque caso l’avvocato è il vostro confidente e quindi è bene non nascondergli nulla perchè un particolare che può sembrare inutile potrebbe avere fondamentale importanza ai fini del processo.

Tra le norme particolari che disciplinano l’attività dell’avvocato nelle procedure di divorzio può essere menzionato il Codice Deontologico Forense disponibile presso qualunque ordine degli avvocati o procuratori.

Angela Barone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *